https://www.compost.it/wp-content/uploads/2018/07/banner-master-cnr.png

Circ. n° 018 – Prot. n° S 307/R – Pubblicazione CAM per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde

Roma, 06/04/2020

Prot. n° S 307/R

Circ. n° 018/2020

 

Oggetto: Pubblicazione CAM per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde

 

 

Spettabile Azienda, caro Consorziato,

 

sulla Gazzetta Ufficiale del 4 aprile 2020, n. 90, con Decreto 10 marzo 2020, sono stati pubblicati i Criteri Ambientali Minimi per il servizio di gestione del verde pubblico e la fornitura di prodotti per la cura del verde.

Il Decreto si collega all’art. 34 del D.Lgs 18 aprile 2016, n. 50, che stabilisce che le stazioni appaltanti contribuiscano al conseguimento degli obiettivi ambientali previsti dal “Piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi nel settore della pubblica amministrazione” attraverso l’inserimento delle specifiche tecniche e clausole contrattuali specificate nei Criteri Ambientali Minimi adottati dal Ministero dell’Ambiente, della tutela del territorio e del mare.

 

Per quanto riguarda il nostro settore, secondo il nuovo Decreto, la stazione appaltante, dovrà introdurre, nella documentazione progettuale e di gara, alcune specifiche, tra cui l’utilizzo di prodotti fertilizzanti ed in particolare gli ammendanti compostati misti o verdi che rispondono alle caratteristiche previste dal D.Lgs 75/2010 e s.m.i.. È inoltre specificato che “sono presunti conformi gli ammendanti compostati misti o verdi muniti di marchio in corso di validità rilasciato dal Consorzio italiano compostatori CIC”: un ulteriore riconoscimento, da parte del legislatore, sulla valenza e importanza del nostro Marchio di Qualità CIC. Qualora l’ammendante non sia munito del Marchio CIC, il Decreto specifica che la stazione appaltante si riserva di richiedere verifica di parte terza sulla base di quanto indicato nel regolamento (CE) 2003/2003 e regolamento 1020/2009.

 

Il Decreto 10 marzo 2020 entra in vigore dopo centoventi giorni dalla relativa pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.

 

In allegato, il testo della Gazzetta Ufficiale contenente il Decreto citato con evidenza dei punti che riguardano il Marchio CIC (pagg. 9 e 12).

 

Sperando di fare cosa gradita, vi porgiamo cordiali saluti.

 

Il Direttore

 

Massimo Centemero

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su linkedin
LinkedIn

C.I.C. - Consorzio Italiano Compostatori

Sede legale
Via Boncompagni 93 –  00187 Roma

Sede operativa
Via Dalmazia, 2 – 24047 Treviglio  (BG)

Tel. +39 06-68584295 – Fax. +39-0363-1801012

E-mail: cic@compost.it

PEC: consorzioitalianocompostatori@legalmail.it

CHI E’ IL CIC

Il Consorzio Italiano Compostatori è un’organizzazione senza fini di lucro che si occupa di promuovere e valorizzare le attività di riciclo della frazione organica dei rifiuti dei sottoprodotti e ha come finalità la produzione di compost e biometano.

Approfondisci 

DIVENTA SOCIO CIC

ll Consorzio Italiano Compostatori riunisce e rappresenta diverse tipologie di soci, suddivisi in tre diverse categorie: Soci Ordinari, Soci Aderenti, Soci Ordinari di Categoria. Tutti i consorziati beneficiano dei servizi di gestione e promozione delle attività offerti dal CIC.

Scopri come diventare Socio.

Copyright © 1999 – 2021 – All Rights Reserved C.I.C. – Consorzio Italiano Compostatori | P.Iva: 01813631205 – Reg. Imprese Roma e C.F.:01403130287