Il Consorzio Italiano Compostatori

Chi Siamo

Il Consorzio Italiano Compostatori è un’organizzazione senza fini di lucro che si occupa di promuovere e valorizzare le attività di riciclo della frazione organica dei rifiuti dei sottoprodotti e ha come finalità la produzione di compost e biometano.

Il Consorzio, che conta più di 120 consorziati, riunisce e rappresenta soggetti pubblici e privati produttori o gestori di impianti di compostaggio e di digestione anaerobica, associazioni di categoria, studi tecnici, laboratori, enti di ricerca, produttori di macchine e attrezzature e altre aziende interessate alle attività di produzione di fertilizzanti organici.

Cosa Facciamo

Il CIC è impegnato in numerose iniziative volte a prevenire la produzione di rifiuti organici e a diffondere una raccolta differenziata di qualità che permetta l’effettivo recupero degli scarti organici negli impianti di trattamento biologico.

A tal fine, oltre a monitorare costantemente la qualità della frazione organica in ingresso agli impianti di compostaggio – o agli impianti integrati di digestione anaerobica e compostaggio – ha ideato programmi di qualità e sviluppato partnership con numerose associazioni nazionali ed internazionali.

Oggi, oltre alle attività legate alla qualità di matrici e prodotti, il CIC persegue il raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Unione Europea nell’ambito del pacchetto dell’Economia Circolare recentemente approvato.

Struttura Operativa

Le attività del Consorzio Italiano Compostatori possono essere ricondotte a 5 aree tematiche distinte:

  • Area Amministrativa
  • Area Tecnica e Servizi
  • Area Ricerca e Formazione
  • Area Normativa
  • Area Sviluppo

Tutte queste attività costituiscono, nel loro insieme, la Struttura Operativa del CIC e fanno capo al Direttore Generale, che esercita funzioni di coordinamento, gestione, ottimizzazione e controllo.

Eletto dal Consiglio di Amministrazione –  le cui attività di competenza sono legate non solo a nomine ma anche a revoche, approvazione dei bilanci, modifiche allo statuto e altro – il Direttore Generale opera nel rispetto delle direttive stabilite dal CDA.

Il Direttore Generale attualmente in carica è Massimo Centemero, che ha ricevuto l’incarico nel luglio 2014.

La Struttura Operativa conta su un organico di circa 10 persone, a cui si aggiungono 3 collaborazioni esterne strutturate di supporto.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

DIRETTORE GENERALE

AREA AMMINISTRATIVA

AREA TECNICA E SERVIZI

AREA RICERCA E FORMAZIONE

AREA NORMATIVA

AREA SVILUPPO

Gli Organi del Consorzio

L’Assemblea dei Soci è un Organo del Consorzio costituito dai titolari e legali rappresentanti dei Consorziati e le sue deliberazioni costituiscono obbligo per tutti i consorziati.

Le sono attribuite le seguenti funzioni:

  • Eleggere il Presidente dell’Assemblea;
  • Eleggere e revocare i membri del Consiglio di Amministrazione e il Collegio dei Revisori dei Conti;
  • Valutare, controllare e approvare i programmi di attività del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Tecnico;
  • Approvare i bilanci;
  • Deliberare sull’esclusione dei Consorziati;
  • Approvare i Regolamenti e le eventuali modifiche;
  • Determinare i contributi annuali per la gestione del Consorzio, le eventuali variazioni del fondo consortile di riserva e il suo ammontare.

Il Consiglio Di Amministrazione è un organo collegiale composto da nove membri eletti dall’Assemblea dei Soci di cui uno svolge il ruolo di Presidente e due quello di Vice Presidente.

I Consiglieri vengono eletti in rappresentanza dei Soci con la seguente proporzione:

  • 6 in rappresentanza dei Soci Ordinari;
  • 2 in rappresentanza dei Soci Ordinari Generali di Categoria;
  • 1 in rappresentanza dei Soci Aderenti.

Il CDA resta in carica per tre anni e svolge, tra le altre, le seguenti funzioni:

  • Nomina e Revoca il Presidente e i Vice Presidenti;
  • Sostituisce un consigliere dimissionario o decaduto;
  • Istruisce e delibera sulle domande di ammissione di nuovi Consorziati, siano essi Soci Ordinari o Soci Aderenti;
  • Predispone il bilancio consuntivo e preventivo, corredato dalle note illustrative;
  • Esercita tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione per il conseguimento degli scopi consortili;
  • Vigila sull’esatto adempimento delle obbligazioni assunte nei confronti del Consorzio da parte dei singoli Consorziati;
  •  Ratifica la composizione dei membri del Comitato Tecnico e, in caso di necessità, può revocarne i membri;
  • Delibera eventuali indennità e compensi per le attività richieste ai membri del CT;
  • Promuove il coordinamento e lo sviluppo della ricerca e della conoscenza nel settore del compostaggio, avvalendosi del supporto di Istituti, Università, Scuole, Associazioni e di altri qualificati organismi operanti nel settore.

I membri del CDA in Carica

L’attuale Consiglio di Amministrazione del Consorzio Italiano Compostatori è stato eletto dall’Assemblea dei Soci del 15 maggio 2019 ed è composto dai seguenti membri:

Presidente:  Flavio Bizzoni

Vice Presidente: Alessandro Canovai, Roberto Sancinelli

Rappresentanti dei Soci Ordinari:

  1. Flavio Bizzoni – Biofactory
  2. Alessandro Canovai – ALIA
  3. Flaviano Fracaro – GAIA
  4. Angelo Mandato – S.E.S.A.
  5. Lella Miccolis – Progeva
  6. Pierpaolo Piccari-Ricci – HERAmbiente

Rappresentanti dei Soci Generali di Categoria:

  1. Paolo Giacomelli – Utilitalia
  2. Roberto Sancinelli – Fise Assoambiente

Rappresentante dei Soci Aderenti

  1. Marco Versari – Novamont

La Consulta dei Tecnici è l’organo consultivo assembleare dei tecnici, il cui obiettivo è discutere i temi tecnici di carattere generale inerenti al settore del compostaggio.

Rimane in carica 3 anni e i suoi membri non possono essere eletti tra i membri del CDA. Svolge le seguenti funzioni:

  • Eleggere i membri del Comitato Tecnico;
  • Formulare indirizzi e criteri generali dell’attività del Comitato Tecnico;
  • Verificare periodicamente i risultati delle attività del Comitato Tecnico.

Il Comitato Tecnico è l’organo deputato all’elaborazione sia dei documenti tecnici strategici che dei documenti di indirizzo del Consorzio Italiano Compostatori.

Resta in carica per tre anni, i suoi membri sono rieleggibili e supporta la Direzione ed il CDA svolgendo le seguenti attività:

  • Promuovere e coordinare i Gruppi di Lavoro appositamente creati su specifici argomenti;
  • Reperire i dati e le informazioni tra i centri di ricerca scientifici e tecnologici sulle tematiche legate alla filiera dei rifiuti organici;
  • Formare i tecnici di settore organizzando seminari, corsi e convegni specifici;
  • Partecipare attivamente a commissioni e tavoli di discussione tecnica presso enti e istituzioni locali, nazionali e internazionali;
  • Esaminare i documenti tecnici, le proposte di legge e tutto quanto richieda un approfondimento ed un parere tecnico.

Per approfondimenti sul Comitato Tecnico del CIC (Struttura e Composizione, CT in carica, Calendario Incontri e Documentazione)

→ vai alla pagina dedicata al CT

Il Collegio dei Revisori dei Conti è l’organo deputato a controllare l’amministrazione contabile del Consorzio.

Si compone di tre membri (Presidente e due supplenti) che restano in carica tre anni e sono rieleggibili.

Il Collegio svolge le seguenti attività:

  • controllare l’amministrazione contabile del Consorzio;
  • vigilare sull’osservanza delle leggi e dello Statuto;
  • accertare la regolare tenuta della contabilità consortile.

Membri del Collegio dei Revisori in carica

I Revisori in carica, scelti tra gli iscritti all’Albo dei Revisori Contabili tenuto dal Ministero di Grazia e Giustizia, sono stati eletti durante l’Assemblea dei Soci del 24 maggio 2017 e resteranno in carica per il triennio 2017/2019:

  1. Pizzolla Giovanni – Presidente,
  2. Fontebuoni Alberto Maria – sindaco effettivo,
  3. Stocco Dino – sindaco effettivo.