Raccogliere uno scarto umido di qualità

La raccolta degli scarti alimentari – sia cotti che crudi – rappresenta un’abitudine quotidiana per milioni di persone in Italia.

Ma per potere trasformare gli avanzi generati dalle cucine di case, ristoranti, hotel e scuole in compost (un fertilizzante organico per i terreni) e biogas (un combustibile rinnovabile) è necessario raccogliere uno scarto organico umido di qualità, separando i rifiuti in maniera pulita.

Non vanno quindi raccolti insieme all’umido oggetti in vetro, metallo, plastica o lattine.

La raccolta differenziata del rifiuto organico
La raccolta differenziata del rifiuto organico

Cosa posso buttare nell'umido?

Rifiuti biodegradabili di cucine e mense, sia cotti che crudi
kitchen waste

FRUTTA E VERDURA

(comprese parti legnose e frutta secca)

Pesce-carne-uova

CARNE, PESCE E UOVA

(comprese lische, gusci d’uovo e ossa)

fondi di caffè

FONDI DI CAFFÈ

(non solo caffè, anche tè e infusi)

pasta e riso cotti

CIBI COTTI

(Pasta, riso, formaggio e simili)

Quali sacchetti posso utilizzare?

Sacchetto_Carta_MR

SACCHETTI IN CARTA* 

(certificati compostabili ai sensi

della Norma EN 13432)

Sottolavello con umido

SACCHETTI IN BIOPLASTICA*

(certificati compostabili

ai sensi della Norma EN 13432)

*è bene verificare che i sacchetti presentino:

  • la scritta biodegradabile e compostabile
  • la certificazione di compostabilità ai sensi della norma UNI EN 13432:2002
  • il marchio di un ente certificatore che tuteli il consumatore come soggetto terzo (vedi alcuni marchi di esempio sotto)

Marchio Compostabile CIC

Altri Marchi

kompostierbarok composto vincotte

Consigli utili!

Evita gli sprechi! Acquista la giusta quantità di cibo
Controlla il calendario della Raccolta Differenziata
Attenzione alle date di scadenza
Dona il cibo che avanzi!

E le stoviglie monouso?

Per chi non vuole lavare le stoviglie!
Piatti, bicchieri, posate compostabili*

Esistono in commercio stoviglie  in materiale compostabile certificato ai sensi della Norma UNI EN 13432:2002 

————————–

*verifica con il tuo Comune se il gestore della raccolta differenziata o l’impianto prevedono la raccolta insieme all’umido!